Cresima

Cresima dei ragazzi

Nel cammino di iniziazione cristiana (catechesi dei ragazzi) è prevista la celebrazione del Sacramento della Cresima.
L’amministrazione del Sacramento avviene in una celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo o da un suo delegato.
Il candidato a ricevere il Sacramento deve essere accompagnato da un padrino/madrina.
La figura del Padrino/madrina è espressione della chiesa che accompagna i suoi membri nel cammino di fede. Il fatto che non sia un genitore ricorda che non è una cosa che riguarda solo la famiglia ma l’intera comunità.
Quello del padrino/madrina è quindi un ruolo ecclesiale. E’ colui che accetta il compito di raffigurare la comunità nell’accompagnare il ragazzo/a nel suo cammino di fede e non solo nella celebrazione, aiuterà quindi i genitori nell’educare il ragazzo/a alla fede in Cristo attraverso una testimonianza di vita cristiana.
Come in tutte le figure ecclesiali il ruolo del padrino/madrina si configura come un servizio offerto in nome della Chiesa per il bene del candidato. Servizio offerto che quindi non può essere confuso con il diritto ad essere il Padrino.
Pur essendo un ruolo ecclesiale viene lasciata la possibilità alla famiglia di scegliere il padrino/madrina perché possa maggiormente essere vicina al ragazzo; è bene quindi coinvolgere il/la ragazzo/a nella scelta della figura del padrino/madrina. Essendo figura ecclesiale è bene comunque scegliere una persona che sia veramente di esempio di vita cristiana oltre che legata al ragazzo/a.
Il codice di diritto canonico richiede fissa alcuni criteri minimi ovvero che la figura del Padrino non sia il padre o la madre e che abbia compiuto 16 anni di età. Avendo il ruolo di accompagnare il ragazzo/a nella vita di fede è richiesto che sia cattolico, che abbia ricevuto i Sacramenti dell’iniziazione cristiana (Battesimo, Cresima e Eucaristia), che conduca una vita conforme alla fede e che non abbia posizioni familiari irregolari (convivenza, matrimonio civile, separato risposato).
Nei mesi precedenti la celebrazione della Cresima si dovrà far prevenire in parrocchia la “Richiesta di ammissione alla Cresima” (scaricabile nei moduli qui sotto) compilata in tutte le sue parti, indicando il nome del padrino/madrina; unitamente alla richiesta di ammissione il padrino/madrina designato dovrà compilare l’autocertificazione (scaricabile nei moduli qui sotto) in cui attesta la sua disponibilità a tale funzione e di rispettare tutte le caratteristiche previste dal codice di diritto canonico.

La Cresima degli adulti

Coloro che non hanno ricevuto la Cresima quando erano ragazzi e che, divenuti adulti, desiderano completare il cammino di iniziazione cristiana, possono rivolgersi ai sacerdoti della parrocchia, oppure contattare direttamente don Roberto Favero, responsabile del cammino di preparazione, entro fine novembre (telefono 035940389, mail zandobbio@diocesibg.it) per dare inizio al percorso di preparazione.
Il cammino avviene insieme agli altri adulti che richiedono la Cresima nelle parrocchie del vicariato e la celebrazione avverrà in una delle parrocchie del vicariato al termine del percorso.

Moduli scaricabili

Indicazioni scelta padrino e madrina
Richiesta ammissione alla Cresima
Autocertificazione padrino e madrina per Cresima